Reportage: Supergrass al The Academy (Dublino)

04.09.08 - posted by darkmavis Share

Nonostante che la giornata fosse iniziata nel peggiore dei modi, accompagnando la mia coinquilina francese in perenne pianto a prendere un taxi, continuato con problemi con queste fottute banche irlandesi e con una giornata stracolma di lavoro, quello di stasera era un concerto che volevo vedere da molto tempo, e che purtroppo mi son perso in italia per il solito discorso di abitare in culo ai lupi. Infatti i Supergrass sono una band che seguo dal primo album, i quali mi hanno incuriosito sin dagli esordi con quel punk-rock (nonostante odi quel genere) diverso dagli altri, e che con il tempo non hanno fatto che stupirmi di album in album.
Dopo un'attesa di un paio d'ore, assistendo ad una delle peggiori supporter band mai viste in vita mia, i quattro, anzi i cinque visto che c'era anche un turnista alla chitarra, ci sono riusciti di nuovo... a stupirmi!
E' stato come qualcosa che, si ti aspettavi, ma in tale proporzione, come quando vai a vedere i fuochi d'artificio e t'aspetti il botto, ma quando arriva in ogni modo ti fa sobbalzare.
Ecco, questa č la descrizione che forse pių riassume l'ora e mezzo di concerto, forse di quello che potrebbe essere il pių bel concerto che ho visto quest'anno.
I ragazzi, che ricordo hanno passato tutti la trentina, e qualcuno comincia ad affacciarsi verso i quaranta, hanno fatto una sorta di riassunto di tutto quello che sono stati e sono i Supergrass, partedo sė dai pezzi dell'ultimo album, ma passando per Road To Rouen fino ad arrivare a I Should Coco (ma saltando a piedi pari, ed inspiegabilmente, Life on Other Planets), e sfoggiando un'energia che difficilmente avrebbe una band ormai logorata dai palchi, ma come se fosse stato il loro primo tour.
Poi in vita mia ho visto tanti concerti, forte 50, o pių, ma mai avevo visto a fine concerto la gente talmente contenta che quasi sembrasse che con mille mani volessero afferrare la band per riportarla sul palco.
Mi hanno fatto emozionare, ed era un bel pezzo che non accadeva.

Per chi interessasse, la scaletta che il fonico di turno mi ha gentilmente dato, č la seguente:

Diamond Hoo Ha Man
Bad Blood
She's so Loose
Mary
345
Late In The Day
Rebel in You
Ghost of a Friend
Moving
Richard III
Outside
Eon
St. Petersburg
Butterfly
Caught by the Fuzz
Strange Ones
Pumping On Your Stereo

Sun Hits The Sky
Next to You (che se non erro dovrebbe essere un'inedita)
Lenny

comments powered by Disqus